solo soldout

A LIFE UNDER THE STAGE…

IMITATIONS MARK LANEGAN

image

La discografia di Mark Lanegan e`forse una delle piu`ricche nella storia delle discografie.13 gli album pubblicati in studio e innumerevoli le collaborazioni, tra cui quella con Kurt Cobain, coi Qeens of the Stone Age, Isobel Campbell, Moby e molti altri.
Passa sempre pochissimo tempo tra una pubblicazione e l’altra,certe volte lavora addirittura a progetti paralleli.Spesso quando penso a Lanegan la domanda piu`frequente che mi pongo e`come faccia ad avere questa fertilita`di Idee e ad essere sempre Ispirato. Molti artisti vorrebbero avere il suo stesso dono di scrivere e produrre musica con tanta facilita`.Fosse solo la facilita`non ci stupiremmo, quello che stupisce e`che ogni lavoro si scosta dal precedente,non segue mai la stessa linea,si reinventa sempre. Non e`uno da passi falsi. Il prodotto finale e`sempre di altissimo livello e difficilmente delude l’ascoltatore. Avvicinarsi a Lanegan ,in ogni caso, e`come andare a “Botta sicura”.

Date un ascolto a qualsiasi dei suoi album riportati qui sotto per rendervi conto di quello che sto dicendo:
1990 – The Winding Sheet
1994 – Whiskey for the Holy Ghost 1998 – Scraps at Midnight
1999 – I’ll Take Care of You
2001 – Field Songs
2004 – Bubblegum
2006 – Ballad of the Broken Sea

Con Isobel Campbell
2007 – It’s Not How Far You Fall, It’s The Way You Land 

Con i Soulsavers
2008 – Sunday at Devil Dirt

Con Isobel Campbell
2009 – Broken
2010 – Hawk

2012 – Blues Funeral  come Mark Lanegan Band
2013 – Black Pudding, con Duke Garwood.

Oggi si ripresenta con IMITATIONS,disponibile dal 17 settembre.
Dimentichiamoci il blues e i toni cupi di Blues Funeral, dimentichiamoci il Rock… Mark si sveste del nero catrame tipico del suo timbro di voce ed esce dal “buio” dei suoi schemi , ci mostra il suo lato umano, apre il suo cuore e ci parla di amore. Che abbia trovato pace e serenita`?Che il suo animo turbato abbia trovato la quiete?Ce lo racconta con un album di Cover,una raccolta di dodici tracce che va da Sinatra, a Nick Cave ai Twilight Singers.
Proprio non ce la fa a stare fermo!!!! Ascoltiamo di seguito i due estratti:

Deepest Shade

I’m not the loving kind

1 “Flatlands”  Chelsea Wolfe
2.”She’s Gone ” Hall & Oates  
3.”Deepest Shade” The Twilight Singers  
4.”You Only Live Twice ” Nancy Sinatra  
5.”Pretty Colors” Frank Sinatra   6.”Brompton Oratory”  Nick Cave and the Bad Seeds  
7.”Solitare ” Andy Williams  
8.”Mack the Knife ” Bobby Darin   9.”I’m Not the Loving Kind”  John Cale  
10.”Lonely Street ” Andy Williams 
11.”Elégie Funèbre”  Gérard Manset 
12.”Autumn Leaves” Andy Williams

Elisa.M.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on September 6, 2013 by and tagged , , , , , , , , , .
%d bloggers like this: